Disfunzione erettile

Disfunzione erettile, impotenza e problemi di erezione 

Con il termine disfunzione erettile, spesso definita impropriamente impotenza maschile, si indica l'incapacità o i problemi di un uomo a raggiungere e/o mantenere una valida erezione al fine di avere un rapporto soddisfacente. 

disfunzione erettile

Possiamo affermare che si ha un disturbo di erezione quando ad un buon desiderio sessuale non corrisponde una valida rigidità del pene. Un altro caso, piuttosto frequente, si riscontra invece quando all’improvviso l’organo perde la sua durezza a causa di un inadeguato arrivo di sangue.

Si stima che in Italia circa 3 milioni di persone soffrono di disfunzione erettile. Tale disturbo può presentarsi a qualsiasi età (la disfunzione erettile giovanile colpisce circa il 5% dei ragazzi sotto i 30 anni), ma interessa soprattutto gli uomini tra i 40 e i 50 anni (10%) e tra i 60 e i 70 anni (40%) e raggiunge il suo picco nei soggetti oltre i 70 anni (50%).

L'impotenza sessuale frequentemente compromette la propria autostima mettendo in discussione a volte le proprie relazioni affettive.

 

L’uomo vive tali problemi di erezione con imbarazzo, vergogna, i disturbi sessuali vengono percepiti come una perdita di identità di genere e una disfatta della propria virilità.  Anche se può risultare scomodo, determinante reagire immediatamente a tale disagio parlando con il proprio medico.

Rivolgersi ad uno specialista andrologo consentirà di individuare il motivo o i motivi del disagio sessuale e di avere le giuste indicazioni circa i rimedi, le cure mediche o le soluzioni chirurgiche più efficaci.