Diagnosi

Una visita accurata in cui il medico raccolga dati sul sintomo ed esamini l’addome, il perineo, i genitali e la prostata, eventualmente associata a un test da sforzo (cioè l’osservazione diretta da parte del dottore della fuga di urina durante un colpo di tosse), costituisce il primo passo per la valutazione della incontinenza.

Altri esami strumentali essenziali per un corretto inquadramento del sintomo sono:

  • ESAME DELLE URINE CON COLTURA
  • DIARIO MINZIONALE
  • ECOGRAFIA ADDOMINOPELVICA
  • PAD TEST
  • CISTOURETROGRAFIA
  • CISTOSCOPIA
  • ESAME URODINAMICO